lunedì 5 dicembre 2011

vecchi versi (per mia moglie)



(dedicato a Daniela, nel giorno del nostro tredicesimo anniversario)



Di notte continui a baciarmi anche dormendo
se solo ti sfioro la guancia
e questo tuo aderire all’inevitabile
con l’allegria di chi abita
il tuorlo del tempo – senza mai
stancarti del Natale o dei pavimenti puliti –
come se tutto quel che accade davvero ti riguardasse

questa vita trasparente

è ciò che cerco e rifiuto da una vita.

2 commenti:

kkzk ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
amanda ha detto...

buon anniversario!
spero nel frattempo si sia un po' stufata dei pavimenti puliti ma continui ad avere entusiasmo per qualsiasi festa :)

i versi sono bellissimi