sabato 21 maggio 2011

ad E., da lontano, dopo tanto


Rivederti è inchiodare le spalle
a poche semplici verità
al supplizio di Tantalo
alle braccia sconfitte dai paesaggi
agli stridori del tempo. Ogni pensiero
poteva essere azione ogni azione
un capo d'accusa. Solo così
ti raggiungevo sacrificando la pelle
stuprando la felicità.

5 commenti:

lil ha detto...

continuo ad aspettare con ansia una tua raccolta. alle tue condizioni, ovvio (senza pagare, venderti né nulla) ma io aspetto. sto qui, mi siedo comodo, e aspetto. ;)

sergej ha detto...

quando qualcuno mi convincerà che il mondo ha bisogno dei miei versi, può darsi che decida di pubblicarli.
stiamo a vedere...

;-)

NATAKARLA ha detto...

Da quante persone è composto il mondo?
Lil ti ha detto che aspetta, io ti dico che aspetto.
Quanti altri si uniranno a noi per formare quel "mondo" di cui hai bisogno?
Carla

amanda ha detto...

Anch'io aspetto Sergio

e questa è una di quelle che prima o poi ti rubo per metterla da me ;)

sergej ha detto...

il piccolo mondo dei lettori di questo blog può già leggere i miei versi quando vuole, e gratis.

@amanda
fa' pure, as usual.
come diceva troisi nel postino, "le poesie non sono di chi le scrive, sono di chi gli servono".