martedì 26 maggio 2009

morenika



Ho sentito questa canzone su un disco del jazzista israeliano Avishai Cohen, e non riesco a levarmela dalla testa.
E' cantata in ladino, che non è quello delle valli friulane, ma la lingua nota anche come "judezmo", ossia l'antico spagnolo misto di parole ebraiche che gli ebrei spagnoli, scacciati dopo la Reconquista, portarono in Nord Africa, Medio Oriente, Balcani, Mar Egeo.
Qui c'è Cohen che la esegue dal vivo (il finale è in ebraico), e di seguito una versione più tradizionale:




Morenika (tradizionale sefardita, XV secolo?)


Morettina mi chiamano
io nacqui bianca
e il sole dell'estate
mi ha resa così

Morettina, sei graziosa
tu morettina io grazioso
e tu con gli occhi neri

Morettina mi chiamano
i marinai
se mi chiamano un'altra volta
andrò con loro

Morettina, sei graziosa
tu morettina io grazioso
e tu con gli occhi neri

Morettina mi chiama
il figlio del re
se mi chiama un'altra volta
andrò con lui

Morettina, sei graziosa
tu morettina io grazioso
e tu con gli occhi neri

6 commenti:

curioso ha detto...

in effetti si può ascoltarla all'infinito. la versione di Cohen, naturalmente. molto bella

sergej ha detto...

Sì, quella melodia è davvero ipnotica.

pippo ha detto...

il quadro che hai scelto come immagine mi ricorda un episodio del liceo:dovevamo scolpire un lavoro nel tufo,e io scelsi proprio questa immagine,perchè mi piaceva8e mi piace ancora)questo stile...poi il lavoro si ruppe e finì alla malora(vabbè,questo è un altro discorso),ma i versi che gli hai collegato sono molto in sintonia....

bettabu ha detto...

Uguale. La faccio girare in continuazione. Cohen è un personaggio veramente unico.
Molto bello il tuo blog, ti tongo d'occhio ;)


b.

sergej ha detto...

grazie.

Anonimo ha detto...

Grazie per le informazioni preziose. Ho iniziato ad ascoltare Cohen grazie a questo pezzo e provare a cantare la canzone sapendo cosa sto dicendo e avendo un'idea delle origini sarà indubbiamente meglio!