sabato 12 aprile 2014

per me già si piacciono (una poesia di Silvia Vecchini)



Il nostro matrimonio
compie quindici anni
se fosse un ragazzino saprebbe ormai
guidare un motorino
andrebbe a zonzo a cercar ragazze,
farebbe il grande per poi tornare
con la coda tra le gambe
sbatterebbe la porta
resterebbe a letto qualche volta
fino a mezzogiorno.
Se fosse una ragazzina
avrebbe innamorati attorno
eppure s'infilerebbe i pattini
sfidando una discesa
andrebbe a fare la spesa
sbagliando il conto, studiando
userebbe troppi colori
guarderebbe sempre fuori.
Li vedi? Per me già si piacciono
eccoli abbracciati, dentro
ci siamo noi
anche soltanto immaginati.



Nell'immagine: un disegno di Antonio "Sualzo" Vincenti
(che è, per inciso, l'altra metà del matrimonio di cui si parla qui)

1 commento:

amanda ha detto...

sospiro :)