mercoledì 28 aprile 2010

occhi grigi



http://www.youtube.com/watch?v=H_6Vfl6v5Lk&

A mio modesto avviso, uno dei capolavori di Pino Daniele
(da "Bonne Soirée",
1987)



E mo sto buono
a parte 'a pressione
nun piglio café
sto accorto pure a te
si' sempe 'a vita mia

'E figli so' gruosse
quaccheruno è 'nzurato
ognuno 'a via soja
'o munno è 'mmano a vuje
facitelo bbuono

'E viecchie nun se sfottono
e po' fanno 'e muorte
'o no' statte cu' mme
quanti ccose che he 'a sapè

Cu' l'uocchie grigge hanno visto 'a cursea
a notte 'int'o suonno se murmulea

Nun fa' rummore
mo' jesce 'a 'strazione
picciò famme sentì
vicchiaia ca nun va
tutte c'hanna passà

Jesce surore
pe' fora 'a stazione
'o no' statte cu' mme
quanti ccose che he 'a sapè

Cu' l'uocchie grigge hanno visto 'a cursea
'e bombe 'int'o suonno se murmulea

Io spenderei tutto il tempo per starti vicino
ma senza parlà
trent'anne 'e fatica e nun puo' cchiù aspettà
e 'o càvero che fa ascì pazzo e nun se po' suppurtà

4 commenti:

lillo ha detto...

non l'avevo mai sentita questa. è bella davvero, ma tanto...

sergej ha detto...

se non lo conosci, ti consiglio di ascoltare "bonne soirée": è un disco MERAVIGLIOSO, forse l'apice dell'arte di pino, che subito dopo comincia a dare i primi segni della parabola discendente che purtroppo continua ancor oggi.

lillo ha detto...

lo sto ascoltando adesso. è davvero un bellissimo album, con un respiro internazionale che è cosa davvero rara nel panorama cantautorale italiano... bellissimo.

sergej ha detto...

eh già, pino è stato un grande (che peccato dover usare il passato...)