domenica 11 febbraio 2018

che cosa mi succede ultimamente

Succede che mi viene in mente un verso, uno di quelli che un tempo avrei lasciato sviluppare fino a farne una poesia.
Adesso invece resto lì a contemplarlo, dall'esterno. Me lo rigiro nella mente per un po', poi penso "sì, vabbè, e allora?". Finché il verso si accartoccia su se stesso come una foglia secca.
Alla fine non ne rimane altro se non una larva fragile, che lascio cadere con noncuranza.

A me sembra una cosa bellissima.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Non sono mica arrivata fin qui in cerca di larve !
Eva