giovedì 28 agosto 2014

deus absconditus



Avete un bel cercarmi: potrei essere
l'uno o l'altro degli angeli in caduta
o nascondemi nel buio catramoso
inviolato dalle torce

o ancora aspettare il mio turno
per un sorso denso di pietà
prima di finire disteso
sopra un lenzuolo sporco

ma state sicuri che ci sono
sbucherò fuori al momento giusto
per ora lasciatemi dormire
in questo grumo di vernice.



Caravaggio, Le sette opere di misericordia (1606-1067)
Napoli, Pio Monte della Misericordia

4 commenti:

amanda ha detto...

bellissima

sergio pasquandrea ha detto...

quello è uno dei quadri dela mia vita, per tutta una serie di ragioni.
l'ho citato anche in una poesia di "Parole agli assenti".

lillo ha detto...

questo delle poesie abbinate alle opere d'arte potrebbe diventare il nostro prossimo libro insieme :)

sergio pasquandrea ha detto...

ci sto lavorando. soprattutto, sto cercando di mettere insieme qualcosa di coerente.
ti tenfo informato ;-)