giovedì 27 settembre 2012

vivere



Vivere significa avere torto.
 (Giorgio Manganelli)

7 commenti:

lillo ha detto...

manganelli era bravo, ma soprattutto aveva una faccia, che non è per nulla poco quando dici...

Dinamo Seligneri ha detto...

sì ma aver torto per aver torto, il bastiancontrarismo, penso sia un futile manierismo.
ed anche avere torto per avere più ragione degli altri, mi sembra sbagliato, un po' l'atteggiamento di un guerrigliero.

Manganelli è uno che ha saputo aver torto con un sensato e ragionato sistema di valori e idee alle spalle... sistema maturato con una intelligenza fuori dal comune, una grande cultura e un genio artistico di cui non si finirà mai di dire bene.
Insomma, possiamo dire che il suo modo così obliquo, ubiquo e diagonale di pensare aveva tutte le ragioni di questo mondo per aver torto...

lievito ha detto...

grande maestro.

sergio pasquandrea ha detto...

io l'ho intesa in senso, diciamo così, più gnostico: è il fatto stesso di vivere che ti mette dalla parte del torto, è la vita che è una forma di disaccordo, di disarmonia con l'universo.

Dinamo Seligneri ha detto...

Sergio, credo anche io sia quello il senso, io parlavo in generale della sua opera...

Paolo ha detto...

Un grandissimo Manganelli. I racconti brevissimi di "Centuria" sono tra le cose più belle che abbia mai letto.

lievito ha detto...

sì, Centuria, ma anche Il rumore sottile della prosa.