giovedì 26 maggio 2011

lampi - 135


Non confondiamo Dio con la tachicardia, please.

5 commenti:

amanda ha detto...

penserei più ad una bradicardia, se proprio dovessi,che solennità c'è in una tachicardia?

reflusso gastroesofageo? ipertiroidimo?

sergej ha detto...

altra risposta:
"credo in dio perché lo sento nel cuore"
"no, quella si chiama tachicardia"

amanda ha detto...

ma alla fine se uno/una ci crede, a noi cosa cambia se non ci rompe le balle, se non impedisce le nostre scelte nella vita quotidiana, se permette alla nostra "laicità" di convivere con la sua "religiosità" senza interferenze?

sergej ha detto...

il problema è che, per certe persone, la tua non è una scelta di vita: è un errore. e la loro missione è correggerlo.

amanda ha detto...

fondamentalisti di merda