giovedì 13 maggio 2010

elvis came second

"Hound Dog"
Words & Music by Jerry Leiber e Mike Stoller


Big Mama Thornton, 1952 (feat. Buddy Guy)



http://www.youtube.com/watch?v=5XUAg1_A7IE

You ain't nothing but a hound dog
Been snoopin' round my door

You can wag your tail

But I ain't gonna feed you no more


You told me you were high class

But I could see through that

And baby I know

You ain't no real cool cat


You made me feel so blue

You made me weep and moan

You ain't looking for a woman

All you're lookin' for is a home



Non sei altro che un cagnaccio
Che viene a ficcare il naso intorno alla mia porta
Puoi scuotere la coda
Ma io non ti darò più da mangiare

Mi hai detto che eri uno di gran classe
Ma io ti ho smascherato
E baby lo so
Che non sei per niente un tipo a posto

Mi hai fatto sentire così triste
Mi hai fatto piangere e lamentare
Non cercavi una donna
Tu cercavi solo una casa


* * *


Elvis Presley, live at Milton Berle Show (5 giugno 1956)*




http://www.youtube.com/watch?v=X5JALwwaASg

You ain't nothing but a hound dog
Cryin' all the time
Well you ain't never caught a rabbit
And you ain't no friend of mine

When they said you were high-classed
Well that was just a lie
You ain't never caught a rabbit
And you ain't no friend of mine


Non sei altro che un cagnaggio
Stai a piangere tutto il tempo
Non hai mai cavato un ragno dal buco
E non sei amico io

Quando dicevano che eri uno di gran classe
Era solo una bugia
Non hai mai cavato un ragno dal buco
E non sei amico mio

* Questa esecuzione scandalizzò i benpensanti
e fece salire alle stelle gli ormoni
delle teenagers americane
.

6 commenti:

gkkk ha detto...

oooo...
Big Mama Thornton è fantastica !

lillo ha detto...

della versione di big mama è tutto fantastico secondo me, l'interpretazione, l'arrangiamento, il sound così rotondo e pieno (proprio come lei)... ho letto una volta su un libro che i musicisti bianchi erano insieme affascinati e intimoriti dal modo in cui i neri gestivano i suoni bassi, troppo selvaggi e sensuali, per cui cercavano di imitarli ma fermandosi sempre a una soglia oltre la quale non andavano o studiandosi delle alternative... la versione di elvis ne è una prova: accelerano il ritmo per guadagnare in aggressività e calcano la mano sulla batteria... non ci arriva alla prima ma tutto sommato però non è malaccio, con quel suo suono scheletrico, minimale, questo è ancora l'elvis migliore da ascoltare...

sergej ha detto...

non è un caso se a me, del rock, piace tutto ciò che è "nero": little richard, chuck berry, gli stones (ok, anche i beatles, ma per motivi diversi...), hendrix, sly stone, prince, i primi red hot chili peppers, eccetera eccetera.

però è anche vero che elvis fu tra i primi che riuscirono a portare al pubblico bianco un po' di quella potenza così fisica, erotica, dirompente (e così scandalosa per i borghesi dell'epoca), prima di addomesticarsi e finire a fare gli show a las vegas...

sergej ha detto...

ascoltati anche queste due versioni:

http://www.youtube.com/watch?v=Fj7ETgOVOMM

http://www.youtube.com/watch?v=MpT8Sd9wRlQ

sergej ha detto...

oltretutto: quei colpi di bacino che dà elvis a 1'30" mi sembrano decisamente chiari...

amanda ha detto...

la pelvi di Elvis è mitica però la voce tonda di Big Mama Thornton è una gioia per le orecchie