domenica 21 marzo 2010

regali


Lorenzo comincia adesso a espandersi
ad accogliere il mondo al di là dei confini
di derma e mucose
Elena con il buio plasma lupi

per entrambi troverò un regalo

per lui il tragitto delle mani lungo
i meridiani delle vertebre
e la sincronia tra braccio
e respiro
per lei parole
e una mattina di sole e campane.

19 marzo 2010, festa di San Giuseppe

3 commenti:

pippo ha detto...

sergio,devo dire che se tu riesci a scrivere una poesia così per ogni piccolo passo di crescita dei tuoi figli,loro avranno davvero tanto da leggere,quando saranno più grandi! ;)

hhdk ha detto...

Lorenzo la sa più lunga di te: gli dai solo un pò di latte e lui si espande nell'universo

sergej ha detto...

infatti io l'ho sempre detto che i bambini sono molto più intelligenti di noi adulti.