mercoledì 14 gennaio 2015

cronache familiari: it don't mean a thing...

Io rimango convinto che dei leggeri buffetti sul culetto, a tempo con il charleston, siano il modo migliore per far acquisire a un bambino di quattro anni e mezzo (quasi cinque) la percezione fisico-motoria dello swing.

1 commento:

amanda ha detto...

sicuro :D