venerdì 26 novembre 2010

sulla possibilità di un eden


È solo per chi le vede la prima volta
che le case del Tuscolano sono gialle
le siepi rosse il cielo viola per metà
per l'altra verde. Ma non si può far altro
che proseguire immergersi nel pulviscolo dorato
lasciandosi alle spalle ogni
alternativa procedere verso il sole
sciolto nel mare oltre Fiumicino.

4 commenti:

amanda ha detto...

è una tavolozza questa poesia, se devo pensare alla mia possibilità di eden direi la val veneggia al tramonto quando si ha la fortuna di assistere all'enrosadira

guardareleggere ha detto...

Bella.
E mi ci sento anche particolarmente in sintonia.
db

guardareleggere ha detto...

Mi ero dimenticato di aver programmato proprio per oggi questa.
Adesso capisco la sensazione di sintonia.
Ciao
db

☆Vale ha detto...

Dovrei passarci per verificare :)