martedì 19 agosto 2008

un agosto degli anni '80


Affondavi la mano nella sabbia
e la ritiravi piena di telline.
Spaccavi il guscio
tra i molari, le mangiavi ancora vive.
I pescatori si riconoscevano per le schiene spellate.
Lasciavi le carni in pasto alla luce
le dita arricciate dal sale.
Era l’ultima volta che sono stato nudo.
iiiiiiiiiii

Nessun commento: